In casa nostra non deve mai mancare un libro di poesie, da sfogliare ogni tanto e leggerne una, così è capitato con Graffiti.
La poesia è quando un’emozione ha trovato il suo pensiero e il pensiero ha trovato le parole, questo diceva il poeta Robert Frost.
E noi pensiamo la stessa cosa leggendo questa raccolta di poesie dell’autrice Manuela Montemezzani.
Seguiteci in questo articolo per conoscere meglio Graffiti e non perdetevi l’intervista all’autrice del libro.

Di cosa tratta Graffiti?

Graffiti è un libro pieno di emozioni, sentimenti e parole che colorano la vota di chi lo legge.
Così come i graffiti colorano i muri e l’anima delle persone che li osservano.
Questo è in breve quello che noi abbiamo percepito leggendo le poesie di Manuela Montemezzani.
Mentre si sfogliano le pagine e si passa da una poesia all’altra si sente tutta la passione dell’autrice nel scriverle, si capisce che la poesie è la sua vera natura.

graffiti

Inizia a leggere le poesie di Manuela Montemezzani su Amazon!

Con un linguaggio unico, l’autrice Manuela Montemezzani riesce a esprimere quello che ha dentro, trattando tematiche attuali.
La bellezza interiore, il sentirsi bene e non apparire quello che non si è, racconta questi temi anche con parole forti, senza peli sulla lingua.
Leggendo questo libro di poesie si denota una voglia irrefrenabile di arrivare a tutti, senza paroloni ma semplici frasi che aiutano a capire ogni senso.
Ci ha fatto tornare a pensare a cose belle, ad uscire dalla nostra routine e dalle nostre abitudini per regalarci un pezzetto di sè.
Insomma, è una raccolta di poesie che abbiamo trovato bellissime, che rispecchiano la perfetta padronanza della composizione in versi.
Uno di quei libri che rimarrà sul nostro scaffale per essere ogni tanto preso per rileggere qualche verso per tornare ad emozionare il nostro animo.

graffiti

L’intervista all’autrice Manuela Montemezzani

Dopo aver vissuto un viaggio interiore con il libro di poesie di Manuela Montemezzani, siamo stati curiosi di sapere qualcosa in più di lei e di Graffiti.
Per questo le abbiamo posto qualche domanda a cui l’autrice gentilmente ha risposto.

Ciao Manuela, ci piacerebbe sapere cosa ha significato per te scrivere questo libro di poesie, Graffiti?

Graffiti è come ogni mio libro un percorso di vita ogni mia poesia è provata e scolpita nella mia anima nella mia testa è un emozione provata sofferta goduta. 
Scrivo del mondo e della loro banalità del modo che ha la gente di vivere nell’apparenza e nel pensiero unico da cui io prendo le distanze.
Critico e denucio il mondo per le loro ingiustizie l’arte la poesia dovrebbero fare la differenza sempre verso un mondo auto distruttivo e inaffettivo. 

graffiti

Quanto bisogna essere sensibili per tradurre in parola il canto interiore della poesia?

La sensibilità e l’empatia per ciò che gli altri provano vivono il dolore l’amore e l’insicurezza del mondo si fondono in me come poesia .
Io sono sensibile e sono empatica forse anche troppo odio l’odio odio odiare e odio il mondo che gioca con le nostre vite.
Empatica perché vedo ciò che è la sofferenza degli altri e la faccio mia per dare vita alla poesia.
Al pensiero al modo che uno di noi ha come espressione perché senza esternare ciò che si prova si muore dentro. 
Libera espressione e viva il pensiero e l’arte che ne fa da porta voce.

Quando hai letto il tuo primo libro di poesie, ricordi ancora quale fosse?

Il mio primo libro di poesie è stato An America Player di Jim Morrison lui mi ha portato per mano nella vita nella crescita nella scoperta dei grandi poeti maledetti ma anche di blake wilde ecc.

Graffiti è stato pubblicato da GPM Edizioni, un marchio editoriale che si occupa di produzione letteraria in cartaceo, digitale e audiobook.

Per altri consigli di lettura potete consultare la nostra sezione Libri e Viaggi!
Se anche voi vorreste vedere pubblicata la recensione del vostro romanzo e l’intervista all’autore, affidatevi noi!
Scriveteci a saretta@iriseperiplotravel.com