Copertina del libro Guida Galattica per Autostoppisti

Libri e Viaggi: Guida Galattica per Autostoppisti di Douglas Adams

 

Vi presentiamo un capolavoro, anzi due! 
Si, perchè non succede spesso che libro e film siano uno più bello dell’altro (e non sappiamo decidere quale è più bello dell’altro…) e tanta gente ancora non conosce nè uno e nè l’altro, perciò noi ve li vogliamo presentare tutti e due e poi voi rimedierete…
E ci ringrazierete!


“La Guida galattica per gli autostoppisti ha già soppiantato la grande Enciclopedia galattica, diventando la depositaria di tutto il sapere e di tutta la scienza, perché nonostante presenti alcune lacune e contenga molte notizie spurie, o se non altro alquanto imprecise, ha due importanti vantaggi rispetto alla più vecchia e più accademica Enciclopedia.

Uno, costa un po’ meno; due, ha stampate in copertina, a grandi caratteri che ispirano fiducia, le parole NON FATEVI PRENDERE DAL PANICO.”

Douglas Adams

Il libro è del 1979, scritto da Douglas Adams (1952-2001), scrittore di fantascienza, sceneggiatore e umorista britannico.  
E’ il primo romanzo di una, come la chiamava lui,trilogia in cinque parti.

Il protagonista è Arthur Dent, che viene salvato da un’attacco alieno dal suo amico Ford Prefect, che si rivela anche lui di un’altro pianeta, che lo trascina con sé, facendo l’autostop ad una delle astronavi demolitrici. 
Arthur scoprirà così un universo sconosciuto e l’omonima guida best-seller universale (Terra esclusa) , vivrà avventure entusiasmanti e molto improbabili e conoscerà dei nuovi personaggi:  Zaphod Beeblebrox, un oramai ex Presidente della Galassia,la sua ragazza terrestre Trillian e il migliore in assoluto, Marvin, il robot depresso!


“Aveva pensato che se gli esseri umani non si esercitavano in continuazione ad aprire e chiudere la bocca, correvano il rischio di cominciare a far lavorare il cervello.”

Douglas Adams

Il film, del 2005, ovviamente segue la stessa identica storia, e da una volto veritiero a tutti i personaggi. 
Perchè leggere Marvin fa sorridere, ma vedere un robot depresso è veramente esilarante!

Arthur Dent, tra l’altro è interpretato da un grande attore Martin Freeman, conosciuto per la brillante parte di Bilbo Baggins in Lo Hobbit, Watson nella serie tv Sherlock e protagonista della prima stagione della serie tv dei fratelli Cohen, Fargo.

Se siete dei lettori o dei cinofili, non può mancarvi questo piccolo e umile capolavoro!
Simpatica e pazza, questa storia vi regalerà dei sorrisi sinceri e vi innamorerete di Marvin, il magnifico e super-depresso robot!

Seguite le nostre pagina Facebook e Instagram!

Leggete tutte le nostre recensioni su Tripadvisor!

Se la tua passione è leggere e scrivere, potrebbe interessarti il blog
di un amico e scrittore per passione, clicca sul link sotto la foto!

Risultati immagini per marco scrive blog
https://marcoscrive.wordpress.com/

Leave a Comment