il sipario sui sogni

Il sipario sui sogni, il romanzo di Flaminia Nucci

E se si potesse trovare la felicità vivendo nei propri sogni? Il sipario sui sogni tratta proprio questo argomento.
E l’autrice Flaminia Nucci è bravissima nel raccontare questa storia, fatta di sogni e di tanti interrogativi.
Oggi vi consigliamo proprio questa lettura, venite con noi per scoprire tutta la trama del romanzo e l’intervista all’autrice!

Di cosa parla il romanzo Il sipario sui sogni?

La protagonista della storia di questo romanzo è Frida Falk, psicoanalista junghiana.
Frida ci racconta le sue vicende quando Magnus Ström le racconta dell’esistenza del Movimento Liberi Sognatori.
Frida entrerà in contatto con quattro pazienti, che tra l’altro già conosce grazie a sui sogni fatti su ognuno di loro.
Questi quattro pazienti hanno bisogno del suo aiuto per transitare da un livello di realtà all’altro.
Ma lei riuscirà ad aiutarli? e se la sente di aiutare il movimento anche se esso è fuorilegge e ricercato dalla polizia?

“Se lei sapesse che il nostro mondo e tutte le cose in esso contenute sono proiezioni provenienti da un livello di realtà al di là dello spazio e del tempo; e se sapesse che persone molto infelici possono ritrovare la felicità, spostandosi da un livello ad un altro, lei non le aiuterebbe?”

Il sipario sui sogni

Tutte e quattro le persone che dovrà aiutare hanno da raccontare una storia di perdita.
C’è una madre che ha perso la sua bambina e la sogna tutte le notti.
Un anziano pittore privato della vista che non sa più cosa fare nella vita se non può dipingere.
Un ragazzo transessuale orfano della propria identità e desideroso di trovare il suo posto nel mondo.
Un profugo nigeriano, la cui capacità di vivere sembra essere annegata insieme ai suoi sventurati compagni di viaggio.
L’autrice Flaminia Nucci è riuscita a farci entrare in empatia con ognuna delle quattro storie, attraverso la psicoanalista Frida.
Frida si pone tantissimi domande e sono le stesse che ci siamo posti anche noi durante la lettura.
Quello che si intraprende leggendo questo romanzo è un viaggio dentro sè stessi, vorreste vivere dentro un sogno o combattere nella vira reale?
Favolosa anche l’ambientazione a Stoccolma e i piatti tradizionali che la protagonista ama cucinare, con qualche ricetta per riproporle.
Il personaggio di Frida è molto onirico, e riesce a farci vivere tutte le emozioni e la spiritualità dell’argomento trattato.
Noi abbiamo letto il romanzo intero in una giornata, tanto che ci siamo fatti prendere dalle vicende dei quattro pazienti.
Complimenti alla scrittrice, speriamo di leggere molto altro scritto dalle sue mani!

Inizia a leggere Il sipario sui sogni!

Intervista all’autrice Flaminia Nucci

Abbiamo rivolto alcune domande alla scrittrice Flaminia Nucci, per conoscere un pò di più sia lei che il suo romanzo.
Ecco l’intervista all’autrice da leggere con interesse, la ringraziamo per averci dato la possibilità di rivolgerle queste domande.

Ciao Flaminia, prima di tutto raccontaci chi sei e come nasce la tua voglia di scrivere

Sono psicoanalista, diplomata alla Libera Scuola di Terapia Analitica di Milano, scuola di specializzazione post-universitaria, la cui attività formativa e didattica si fonda sul pensiero e sulla prassi clinica di Carl Gustav Jung.
Ho cominciato scrivendo tre saggi inerenti al mio lavoro, poi, un giorno, un’analizzanda mi regala un libriccino intitolato Un gatto per Natale.
Si trattava di un semplice racconto, ma mi ha commosso e ispirato a tal punto, da spingermi a scrivere un primo libro di racconti, pubblicati i quali, mi sono lanciata nel primo romanzo e poi ci ho preso gusto.
Nei miei libri il tema dell’inconscio e dei sogni è sempre molto presente.
Penso che un libro, se letto da molte persone, si trasformi in un sogno collettivo.
Ecco, io scrivo per condividere un sogno, per dare vita, insieme ai lettori, ad un grande sogno collettivo.

Come ti è venuta l’idea per questo romanzo, Il sipario sui sogni?

Ne “Il Sipario sui sogni” ho cercato un punto d’incontro tra la psicoanalisi (il mio ambito professionale) e la scienza olografica.
Secondo questa nuova scienza, l’universo è una sorta di ologramma gigante: il nostro mondo e tutte le cose in esso contenute sono immagini spettrali, proiezioni provenienti da un livello di realtà talmente lontano dal nostro, da essere letteralmente al di là dello spazio e del tempo.
In un universo olografico, l’ubicazione è un’illusione: ogni cosa è nonlocale, inclusa la coscienza.
Questo nuovo modo di considerare l’universo chiarisce non solo molti degli enigmi insoluti della fisica, ma anche quegli accadimenti misteriosi come la telepatia, le esperienze extracorporee e di premorte, i sogni “lucidi” e le guarigioni miracolose.

In questo libro, ho affrontato in particolare il tema della perdita.
Troviamo quattro storie: una madre che ha perso una bambina, un anziano pittore privato della vista, un ragazzo transessuale orfano della propria identità e un profugo nigeriano, la cui capacità di vivere sembra essere annegata insieme ai suoi sventurati compagni di viaggio.
Frida Falk, la psicoanalista protagonista del romanzo, viene contattata dal Movimento Liberi Sognatori per accompagnare queste quattro persone in un percorso d’analisi e di interpretazione dei sogni che consenta loro di decidere se transitare o meno da un livello di realtà all’altro.

Hai già qualche idea per le prossime pubblicazioni? Puoi svelarci qualcosa?

Sto scrivendo un romanzo in cui la protagonista sarà impegnata in una corsa contro il tempo per salvare il mondo. Ma non voglio svelare di più…

Il romanzo Il sipario sui sogni è pubblicato da Robin Editore, per la categoria Robin&sons una casa editrice dedicata alla bibliofollia, la passione di sognare o di possedere qualunque cosa inerente il libro.

Per altri consigli di lettura potete consultare la nostra sezione Libri e Viaggi!
Se anche voi vorreste vedere pubblicata la recensione del vostro romanzo e l’intervista all’autore, affidatevi noi!
Scriveteci a saretta@iriseperiplotravel.com

1 thought on “Il sipario sui sogni, il romanzo di Flaminia Nucci

Leave a Comment