veneto senza glutine

Veneto senza glutine, i locali migliori dove trovarlo!

Cerchiamo di sensibilizzare tutti i nostri lettori sul tema della celiachia, raccontando oggi dove poter trovare opzioni senza glutine in Veneto.
Ma non ne parliamo noi, ma bensì Martina della pagina instagram insensiveritas, padovana, celiaca e intollerante al lattosio.
In questo guest post ci racconterà di lei e dei locali migliori in Veneto dove può mangiare senza glutine in tutta sicurezza.
Se invece cercate dei locali senza glutine a Verona potete leggere il nostro articolo!

Martina di @insensiveritas

Ciao! Sono Martina, ho 29 anni e sono celiaca dal 2015.
La scoperta della celiachia è stata un percorso travagliato, come spesso accade nella diagnosi di
questa malattia, che mi ha lasciato sotto shock per un bel po’ di tempo.
Da piccola non mangiavo molto, ma il mio soprannome era “Mangiapanini” e non serve che vi spieghi il perché…
Crescendo ho imparato a mangiare ed apprezzare di tutto, conoscendo anche ristoranti stellati e cucine
internazionali, cimentandomi io stessa nella cucina e nella pasticceria, quindi potete immaginare
che colpo quando ho scoperto che sono celiaca.
La cosa che mi ha pesato di più è stato il rinunciare a occasioni di socialità inevitabilmente legate al momento del pasto, ritrovandomi a dover rifiutare inviti o ad osservare con invidia le altre persone mangiare tranquillamente quello che avrei voluto io.
È stato un percorso lungo e ancora oggi può essere difficile, ma cerco di trovare delle soluzioni
quando possibile.

Quando ho dovuto scegliere il mio percorso lavorativo avevo due grandi scelte davanti a me: diventare insegnante o dedicarmi alla cucina.
Oggi sono una maestra di scuola primaria ma dopo la laurea ho deciso di frequentare una scuola
di pasticceria serale, che è stata per me una grande sfida dal momento che non potevo assaggiare nulla di quello che cucinavo.
Ma volevo apprendere il più possibile per poi tornare a casa e “sglutinare” tutte quelle ricette: tante delusioni ma anche tante soddisfazioni!
Per questo nella mia pagina instagram @insensiveritas propongo le mie ricette e condivido
i luoghi dove ho mangiato bene e con sicurezza.
Il mio sogno nel cassetto è avere un B&B dove proporre colazioni senza glutine e senza lattosio (sono anche intollerante al lattosio) che non facciano rimpiangere i prodotti con glutine.

Senza glutine in Veneto

In questo articolo voglio consigliare alcuni ristoranti in cui mangiare senza glutine nella mia regione,
il Veneto.
Di solito frequento solo ristoranti che aderiscono al progetto AFC di AIC ma non essendocene molti
nelle mie vicinanze, ho conosciuto alcuni ristoranti, sottoposti ai miei “interrogatori”, che
garantiscono al 100% la non contaminazione e sono quindi sicuri per noi celiaci.

Partendo da Venezia, la città che non ha bisogno di presentazioni, mi sento di consigliare Frary’s (AIC).
Un ristorante che offre una varietà di piatti di origine mediorientale e greca seguendo l’antico legame che da sempre ha unito oriente e Venezia.
Se siete amanti della cucina speziata e volete provare qualcosa di diverso e davvero gustoso, non potete perdervelo!

Rimanendo nelle vicinanze di Venezia, un’altra città da vedere è Chioggia, famosa in tutta Italia per il suo mercato del pesce.
E’ una Venezia in miniatura che offre scorci bellissimi e soprattutto una cucina gustosissima.
Il locale di cui voglio parlare è Osteria Penzo, un locale storico con cucina di pesce genuina e senza fronzoli.
Se volete sentire i veri sapori locali non potete rinunciare a questa osteria, con un oste unico e sempre disponibile a consigliare i prodotti del giorno.
Non è un locale AIC ma lì si va sul sicuro, anche la frittura di pesce è senza glutine in quanto fatta solo con farina di riso.
Non mancano, oltre ai tipici piatti di mare, anche dolci golosi senza glutine e anche senza lattosio!

Acquista Online su SorgenteNatura.it

Spostandosi verso Padova, la mia città, consiglio di andare alla scoperta dei Colli Euganei.
Offrono tantissimi percorsi da fare a piedi, ville e castelli da visitare, cantine dove fare degustazioni e
soprattutto locali dove mangiare.
Qui ci sono due locali che meritano davvero una visita.
Uno è il Ristorante Cencio (AIC), a Montegrotto Terme, che propone piatti più elaborati con prodotti di
qualità sia di terra che di mare: è un locale più raffinato ma vi sentirete comunque a vostro agio.
L’altro locale è la Trattoria “Al Bigolaro” snc di Ferruccio Zamolo & C. a Galzignano Terme.
Propone piatti tipici veneti dove fanno da protagonisti i bigoli, un tipo di pasta fresca tipica della regione, accompagnata da varie tipologie di sughi, primo tra tutti il ragù d’anatra.
Non mancano i secondi piatti: cinghiale, torresan (ricetta storica con il piccione), coniglio e faraona, baccalà ecc.

Veneto senza glutine: Bassano del Grappa

Continuando il tour del Veneto, una tappa a Bassano del Grappa è d’obbligo.
Questa città è famosa per il Ponte degli Alpini, nome che deriva dall’essere la capitale mondiale degli Alpini, e dove è nata la prima grappa d’Italia: ancora oggi vi si trova la distilleria Nardini.
Ma questa città è conosciuta anche per le sue ceramiche e per i diversi prodotti tipici di questa zona, come gli asparagi e il baccalà.
Consiglio a chi si trova qui di andare a visitare la Libreria Palazzo Roberti, una tra le migliori librerie
al mondo secondo il Financial Times: ospita una collezione di libri straordinaria in un ambiente
ancora più straordinario, un palazzo storico in cui ha soggiornato anche Napoleone Bonaparte e che
unisce il gusto per la lettura con quello per l’architettura.

Ma alla fine dove andare a mangiare? Proprio vicino al Ponte degli Alpini, c’è il locale Montenapoleone Bassano (AIC) con un menù senza glutine così vasto che vi chiederete se sia uno scherzo: dai primi piatti tradizionali di carne o pesce, al sushi, alle poke bowl, alla pizza e agli hamburger. Ce n’è per tutti i gusti!
E se avete voglia di una pizza sottile, ricchissima e super gustosa, andate Da Gennaro (AIC) a Treville.
Il locale è una pizzeria di paese ma vi stupirà per la bontà delle pizze, inoltre a pochi minuti di strada c’è la città di Castelfranco Veneto che merita una visita, anche in orario serale quando le sue luci ne illuminano le mura.

veneto senza glutine

Se anche voi vorreste vedere pubblicato il vostro articolo, potete scrivere per noi!
Potete raccontare di un vostro viaggio, farci conoscere la vostra città oppure una ricetta senza glutine.
Scriveteci a saretta@iriseperiplotravel.com

2 thoughts on “Veneto senza glutine, i locali migliori dove trovarlo!

  1. Questo sarebbe stato l’articolo perfetto da passare ad una mia amica che è stata in Veneto due settimane fa. Anche lei ha scoperto la malattia da un paio d’anni e all’inizio ha rinunciato spesso ad occasioni sociali proprio per evitare disagi agli altri. Fortuna che sempre più ristoranti offrono pietanze senza glutine.

  2. Da Veneta questo post è fondamentale per conoscere i ristoranti senza glutine di cui fidarsi. Ahimé spesso succede di ricevere richieste simili e sinceramente mi sono sempre trovata in difficoltà sui posti da suggerire: quindi GRAZIE!

Leave a Comment