Immergersi in “Penguin Highway” significa intraprendere un viaggio attraverso la magia dell’infanzia e i misteri della vita quotidiana.
Questo romanzo, edito dalla casa editrice Kappalab, si distingue non solo per la sua narrazione avvincente, ma anche per il suo impatto duraturo sulla cultura popolare giapponese.
Vincitore del 31° Premio Nihon SF Novel Taisho, “Penguin Highway” ha catturato l’immaginazione di lettori di tutte le età, trasportandoli in un mondo dove l’ordinario si fonde con il straordinario.

Dal romanzo è stato tratto anche un acclamato film d’animazione, ampliando ulteriormente l’eco di questa storia.
In questo adattamento cinematografico, la bellezza e la profondità del mondo creato da Morimi prendono vita in modo vibrante e coinvolgente, regalando agli spettatori un’esperienza visiva e emotiva indimenticabile.

“Penguin Highway” è molto più di un semplice racconto per ragazzi; è un viaggio emozionante che ci invita a vedere il mondo con gli occhi pieni di meraviglia di un bambino.
Attraverso le pagine di questo romanzo, ci immergiamo in un’avventura straordinaria, dove la normalità si intreccia con il fantastico in modi inaspettati e affascinanti.
Sia che si tratti di pinguini che misteriosamente appaiono in una città di provincia o di una serie di eventi apparentemente inspiegabili, “Penguin Highway” ci ricorda la bellezza dell’ignoto e l’importanza di rimanere aperti alle meraviglie che ci circondano ogni giorno.

Penguin Highway

Aoyama frequenta solo la quarta elementare, ma conosce talmente tante cose da non avere nulla da invidiare a un adulto.
Come fa? Prende sempre molti appunti dettagliati e legge un sacco di libri.
Un giorno, nella periferia della sua città, iniziano ad apparire tanto all’improvviso quanto inspiegabilmente dei pinguini, che poi spariscono senza lasciare alcuna traccia.
Ma il piccolo ricercatore, grazie alla sua dedizione, scopre che la strana vicenda è collegata a una sorprendente capacità segreta della ragazza che lavora alla clinica odontoiatrica cittadina, e decide così di trovare maggiori dettagli indagando sul mistero…

Tomihiko Morimi

Tomihiko Morimi, nato nel 1979 a Nara, è una delle figure più influenti e versatili della letteratura contemporanea giapponese.
Laureatosi presso l’Università di Kyoto, ha fatto il suo debutto letterario nel 2003 con il romanzo “Taiyo no To”, guadagnandosi immediatamente il prestigioso Nihon Fantasy Novel Taisho, il riconoscimento più ambito nel panorama fantasy del Giappone.

Il suo talento eclettico si è rivelato in tutta la sua grandezza nel corso degli anni successivi.
Nel 2007, Morimi ha ottenuto il Premio Yamamoto Shugoro per il suo romanzo “Yoru wa Mijikashi Aruke yo Otome”, che ha anche raggiunto il secondo posto nell’Honya Taisho, un premio prestigioso conferito dalle librerie giapponesi.

Nel 2010, Morimi ha stupito il mondo letterario con “Penguin Highway”, un capolavoro che ha conquistato il Nihon SF Taisho, il massimo riconoscimento nel campo della narrativa fantascientifica in Giappone.
Ma la sua produzione non si limita a questi titoli celebri; Morimi ha arricchito il panorama letterario con una serie di opere altrettanto apprezzate, tra cui “Kitsune no Hanashi”, “Shinshaku Hashire Merosu Hokayonhen”, “Uchoten Kazoku”, “Koibumi no Gijutsu”, “Yoiyama Mangekyo”, “Yojohan Okoku Kenbunroku” e “Yojohan Shinwa Taikei”.

La sua collaborazione con il regista Masaaki Yuasa, noto per la serie “Devilman Crybaby”, ha dato vita a opere d’animazione visionarie, alcune delle quali hanno raggiunto il pubblico anche in Italia.
Tra queste spicca “The Tatami Galaxy”, una produzione che ha catturato l’attenzione e l’ammirazione di spettatori di tutto il mondo per la sua originalità e profondità.
Tomihiko Morimi continua a essere una figura di spicco nel panorama letterario e cinematografico giapponese, con il suo lavoro che continua a ispirare e affascinare il pubblico globalmente.

La casa editrice Kappalab

Kappalab rappresenta un’eccezione positiva nell’ambito dell’editoria in Italia, distinguendosi per la sua missione di portare nel nostro paese opere letterarie, romanzi e fumetti direttamente dalla lontana terra del Sol Levante, il Giappone.
Questa iniziativa audace è stata fondata dai visionari conosciuti affettuosamente come “i Kappa”.
La storia dei “Kappa” inizia nel lontano 1989, quando fecero il loro ingresso nel mondo professionale del fumetto, aprendo le porte del magico mondo dei manga e dell’arte grafica attraverso la loro fanzine pionieristica, “Mangazine”.
Nel corso degli anni, l’esperienza maturata da questi talentuosi individui si è trasformata, evolvendosi nel 2012 in una nuova realtà denominata, in modo molto appropriato, “Kappalab”.

All’interno della Casa Editrice, non solo si occupano dell’importazione di opere multimediali, ma promuovono anche eventi e iniziative culturali che abbracciano principalmente la ricchezza della cultura giapponese, ma non si fermano certo a essa.
Il loro impegno spazia su suolo italiano, contribuendo a creare un ponte tra due mondi culturali diversi, offrendo un’esperienza variegata e stimolante a chiunque desideri esplorare l’affascinante universo delle arti giapponesi e non solo. Un’iniziativa che merita di essere celebrata e sostenuta.

Per altri consigli di lettura potete consultare la nostra sezione Libri e Viaggi!
Se siete un autore o una casa editrice e volete promuovere un romanzo, affidatevi a me!
Scrivetemi a servizieditoriali@iriseperiplotravel.com