tivoli

Tivoli, una giornata alla scoperta della città!

Oggi ospitiamo un guest post un pò particolare, perchè sarà unita la scoperta di Tivoli con dei consigli gluten free.
E sarà la carinissima Federica Zeloni a parlarcene, conosciuta grazie alla sua pagina instagram meinwonderland3.
Lasciamo subito la parola a lei per raccontarsi e portarci per le bellezze di Tivoli.

Federica di @meinwonderland3

Ciao, sono Federica, celiaca consapevole da ben 22 anni.
Ho talmente sofferto prima di individuare il problema che quando mi hanno diagnosticato la celiachia mi sono quasi sentita sollevata.
Sapendo che, da quel momento in poi, rispettando una dieta specifica, sarei potuta star meglio e tornare alla mia vita normale.
Certo… all’inizio pensavo fosse tutto uno scherzo… io amante della pizza, del pane, della pasta, rinunciare a tutto questo?!?!?
Poi mi sono documentata ed ho imparato a “voler bene” anche a questa parte un pó “speciale” di me.
Ormai viviamo in un’epoca in cui ci sono moltissimi prodotti senza glutine , anche qualitativamente apprezzabili.
Ci sono locali attrezzati ed informati riguardo l’argomento e devo dire che, ogni volta che ne scopro uno nuovo, per me è come aver scoperto un tesoro!
Questa patologia ha messo un pizzico di “magia” nella mia vita.
Mi ha insegnato a dare un altro valore al cibo e a divertirmi a cercare e sperimentare nuovi posti in cui poter mangiare in tranquillità.
Ogni volta che ne trovo uno è come vivere un’esperienza magica!
Se non fossi stata celiaca, probabilmente, non avrei saputo apprezzare questi piccoli particolari e non avrei potuto gioire di queste piccole ma soddisfacenti conquiste.
Ho deciso un po’ di tempo fa di aprire una pagina Instagram per condividere le mie esperienze insieme ad altre persone
E raccontare un pó di me, vi aspetto, entrate a fare parte del mio mondo, venite a trovarmi su @meinwonderland3!

Una giornata alla scoperta della città di Tivoli… Partendo da Guidonia!

Se vi fa piacere, oggi, vi accompagneró in una piacevole gita alle porte di Roma tra storia, cultura, natura e cibo senza glutine.
La prima sosta inizia al forno “Pan Dolce” che si trova nella cittadina di Guidonia, appena fuori Roma.
Il locale è aperto dal lunedì alla domenica, negli orari che potrete trovare facendo una veloce ricerca su internet.
La proprietaria, molto gentile, potrà soddisfare le vostre richieste, anche prenotando in anticipo, e vi fará trovare l’ordinazione pronta al vostro arrivo.
Pizza, supplì, dolci, rustici, pane fresco, tutto senza glutine….una delizia!

Villa Adriana

Dopo aver fatto rifornimento siamo pronti per partire alla volta di Villa Adriana.
La villa fu una residenza imperiale extraurbana, fatta realizzare nei pressi di Tivoli, allora denominata Tibur, dall’imperatore Adriano(117-138 d.C.).
La sua bellezza ed importanza storico- culturale, l’hanno resa Patrimonio dell’Unesco nel 1999.
Si trattava, infatti, di una residenza per la villeggiatura.
Con la quale l’imperatore volle realizzare un luogo in cui lo sfarzo e la maestosità fossero l’aspetto predominante.
Basti pensare che la residenza si estende su un terreno di un milione di metri quadrati e
comprende strutture residenziali, terme, ninfei, padiglioni, giardini, piscina e lago, una volta contornato da portici, con dimensioni che superano le attuali concezioni.
I cipressi fanno da cornice a questo piacevole ambiente e si affacciano su un terrazzo che offre una bellissima vista su Roma.
Ancora oggi molte delle opere rinvenute presso questo sito, sono conservate ed esposte in molti musei Italiani ed Europei.

Villa d’Este a Tivoli

Dopo una sosta per gustare il nostro pranzo gluten free, proseguiamo la nostra escursione, e ci dirigiamo verso la città di Tivoli.
Dove, oltre ad una piacevole passeggiata tra i vicoli del centro storico (dove potete gustare un bel cannolo fresco alla gelateria Bracchetti), possiamo visitare la bellissima Villa D’Este.
Gioiello del Rinascimento italiano che figura, anch’essa, nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.
La residenza fu edificata per volere del cardinale Ippolito D’Este su un sito su cui sorgeva, anticamente, una villa romana.
La stessa venne costruita al fine di divenire un posto piacevole, appena fuori Roma, in cui trascorrere del tempo ed organizzare incontri.
Proprio per questo motivo, inizialmente, venne chiamata “Villa Gaudente”.

Le fontane di Villa d’Este

Oltre ai suoi meravigliosi giardini, sarete rapiti dalla bellezza delle sue fontane.
Tra cui la fontana del Bicchierone e la cascata della fontana dell’Organo.
Furono fatte costruire a Gian Lorenzo Bernini da uno dei successivi proprietari, subentrati a seguito della morte del Cardinale Ippolito D’Este.
Tutte le fontane presenti non utilizzano sistemi meccanici ma funzionano grazie alla pressione naturale dell’acqua ed al principio dei vasi comunicanti.
Le stesse sono alimentate da tubazioni e da una galleria di circa 600 m che passa sotto la città di Tivoli e attinge direttamente al fiume Aniene, tutto grazie al frutto della sapiente ingegneria romana.
Sarà davvero piacevole passeggiare tra le sue meravigliose fontane ed ammirare tutta la Roma moderna, che si estende, nella sua vastità, verso l’orizzonte.
Vi sentirete coccolati dal rumore dell’acqua e dal verde che si mostrerà ai vostri occhi, in tutta la sua bellezza, fatta di piante ed alberi di differenti specie.
La passeggiata nei giardini terminerà ai piedi della grande Fontana di Nettuno.
Scenografica ed imponente, che vi sorprenderà e rinfrescherà nei caldi pomeriggi primaverili o estivi grazie ai suoi potenti zampilli d’acqua.

Booking.com

Gli spazi interni

Risalendo dalla zona esterna, vi attende la visita agli spazi interni della villa.
Qui potrete ammirare decorazioni e dipinti opera di un gruppo di artisti diretti da Livio Agresti da Forlí (pittore italiano del Rinascimento, uno dei maggiori esponenti del Manierismo).
Se avrete pazienza di attendere il tramonto, da una delle sale della villa, potrete uscire sul terrazzino esterno, ed apprezzare uno dei tramonti più suggestivi sulla città di Roma.

Acquista Online su SorgenteNatura.it

Villa Gregoriana a Tivoli e cena a Guidonia

Qui termina la nostra giornata.
Ma se avete possibilità di pernottare, vi consiglio di farlo, per poter visitare, il giorno successivo, villa Gregoriana ed i suoi spettacoli naturali.
Se, invece, la nostra gita finisce qui, al ritorno potrete fermarvi a mangiare alla pizzeria/ristorante “Pizza Pazza“.
La troverete in zona Marco Simone (Guidonia) dove offrono un servizio senza glutine con cucina dedicata.
Dopo questa piacevole giornata insieme, non mi resta che ringraziarvi per avermi seguita fin qui e darvi appuntamento alla prossima escursione!

Se anche voi vorreste vedere pubblicato il vostro articolo, potete scrivere per noi!
Potete raccontare di un vostro viaggio, farci conoscere la vostra città oppure una ricetta senza glutine.
Scriveteci a saretta@iriseperiplotravel.com

4 thoughts on “Tivoli, una giornata alla scoperta della città!

Leave a Comment